COME E’ ORGANIZZATA UNA GIORNATA AL NIDO

Una giornata al nido è generalmente scandita da tempi e momenti ben precisi che si ripetono giornalmente in modo ricorrente, uguali tutti i giorni della settimana, le routines. Attraverso di esse i bambini, che non hanno ancora la concezione del tempo e degli orari, vengono rassicurati e aiutati a capire la realtà che li circonda, rapportandosi ad essa con serenità. I bambini imparano così a ripetere sequenze di azioni, a orientarsi negli spazi, a prendere consapevolezza delle proprie e altrui azioni.
Essi avranno a disposizione tutta la zona giorno suddivisa per spazi:

  • appena entrati si potranno far cambiare dai genitori scarpine e vestitini – indossando una tutina e dei calzini antiscivolo portati da casa, seduti sull’apposita scarpiera munita di un morbido cuscino – riposti poi in uno zaino/borsa o altro che verrà appeso sui predisposti attaccapanni;
  • l’angolo del gioco simbolico per il quale avranno a disposizione una cucina giocattolo, dei foulard, delle borse, o giocare al clown, travestendosi con parrucche, naso rosso, facendo capriole, salti e altro con cui “far finta di”;
  • i tavolini e le seggioline ad altezza bambino su cui fare attività ludiche di vario tipo e usare per mangiare;
  • i tappeti a terra per giocare con le macchinine, le costruzioni, gli animaletti, i peluche, ecc.
  • l’angolo morbido, in cui potranno rilassarsi su un morbido tappetone, farsi leggere una fiaba o guardare un libricino posto nella libreria ad altezza bambino;
  • i sacchetti appesi alla parete per il gioco euristico.

Quando le condizioni atmosferiche lo permettono, i/le bambini/e potranno ususfruire del giardino non solo per un gioco libero, motorio con le palle, i tricicli, ecc. ma anche avere la possibilità di vivere esperienze multisensoriali: odorare, manipolare, toccare…
I/le bambini/e potranno mettere nella terra un seme o una piantina, annaffiarla, vederla crescere, raccogliere le foglie cadute dagli alberi, sentire il profumo dei fiorellini, ecc.